BAGNO TURCO:

L’hanno scoperto in tempi lontani i greci, i romani, i popoli mediorientali che hanno fatto del bagno turco una filosofia di vita. L’acqua è salute, anche quando assume la forma di una nuvola di vapore che avvolge il corpo. Al contrario della sauna, l’umidità raggiunge il 100% e le temperature non superano i 48 °C.

Avvolti da una nebbia impalpabile, s’inala il tiepido vapore che decongestiona il respiro, ci si libera attraverso il sudore di ogni tossina, ci si estranea dallo spazio circostante e si avverte soltanto la percezione del proprio corpo. La dilatazione dei pori provocata dal calore, facilita la penetrazione del vapore e permette all’epidermide di eliminare le impurità acquistando luminosità, elasticità e morbidezza. Praticabile a tutte le età è un ottimo regolatore della pressione ed un indispensabile strumento terapeutico e preventivo per i disturbi alle vie respiratorie.

Il bagno di vapore, per le sue proprietà tonificanti e rilassanti, si rivela una delle migliori terapie per combattere lo stress e la tensione a cui siamo sottoposti quotidianamente. Per favorire la circolazione all'interno del bagno turco è preferibile stare sdraiati o mantenere le gambe più in alto rispetto al busto.

E' necessario inoltre fare molta attenzione al tempo massimo di tolleranza al calore. Questo tempo è variabile da soggetto a soggetto. Un segnale che il nostro corpo ci trasmette in caso di calore eccessivo è il pulsare delle tempie. Se avvertite questo sintomo uscite immediatamente dal bagno turco, fate una doccia fredda e ripetete il percorso.
Non mangiare mai un'ora prima del bagno turco, reintegrare sempre i liquidi persi usufruendo di bevande, succhi di frutta o verdure.